Il Metodo End

IL RITIRO SPIRITUALE: UNO DEI PUNTI CONCRETI D’IMPEGNO

 



Seguire un indirizzo di crescita spirituale ed umana, suppone un cammino logico e una scelta dei

mezzi per continuare fedelmente in questa direzione.

Le END hanno chiamato Punti Concreti d’Impegno l’insieme dei mezzi attraverso i quali curare la crescita spirituale personale e di coppia.I Punti Concreti d’Impegno sono una caratteristica essenziale del Movimento. Consistono in atteggiamenti interiori che bisogna suscitare

e assimilare, e che portano ad un nuovo modo di  vivere. Sono una disciplina che aiuta le coppie delle END a mettere in pratica nella vita quotidiana l’insegnamento del Vangelo.

L’impegno su questi sei punti cambierà progressivamente gli sposi, sviluppando una vita spirituale

coniugale che li avvicinerà a Dio, al coniuge e al prossimo.

In piena libertà ci sì “obbliga” a fare degli sforzi su dei punti concreti.

La decisione di “vivere” i punti concreti d’impegno corrisponde ad un’adesione del cuore e si

concretizza in uno sforzo di volontà.

Lo sforzo, tramite ciascun punto concreto, tende a rendere le coppie capaci di accogliere lo Spirito

Santo, che opera interiormente e le fa crescere.

I punti concreti d’impegno esigono, sia da parte del singolo sia della coppia, un coinvolgimento a

volte difficile da rispettare. Non sono imposti e ciascuno s’impegna volontariamente a praticarli. Da

soli, si può essere tentati di rinunciare allo sforzo; ecco perché ognuno ricorre all’aiuto e

all’incoraggiamento del coniuge e della sua équipe.

I punti concreti d’impegno sono un invito a :

  • ascoltare con assiduità la Parola di Dio,
  • incontrarsi quotidianamente con Dio in una preghiera silenziosa:l’orazione,
  • pregare insieme, marito e moglie ogni giorno e possibilmente in famiglia: la preghiera coniugale,
  • trovare ogni mese il tempo per un vero dialogo coniugale: il “dovere di sedersi”,
  • stabilire degl’impegni personali: la regola di vita,
  • fare ogni anno “un ritiro spirituale”.